Curriculum Italiano / English

   

 

  

L’undicesimo Festival Laurenziano si è chiuso con una serata a dir poco dirompente con un’organista toscana, Giulia Biagetti. Una signora minuta, una statuina alla consolle del Tamburini, dotata di una straordinaria musicalità, capace di sollevare tempeste di suoni”. E ancora: “Il programma scelto dalla signora Biagetti è stato uno dei più stimolanti che abbiamo ascoltato in queste ultime edizioni del Festival”.  Così si è espresso un critico dopo un concerto tenuto nella cattedrale di Perugia da Giulia Biagetti, che è oggi una tra le più importanti interpreti italiane dell’organo. Nello stesso modo si sono espressi più volte altri critici stranieri sottolineando, nelle loro recensioni, l’originalità dei suoi programmi e la brillantezza delle esecuzioni.

Nata ad Istanbul (Turchia) col padre, Baldo Biagetti (originario di Spoleto), insegnante di Lingua italiana, Storia e filosofia presso vari Istituti Italiani di Cultura all’estero e la madre, Sylvia von Sauer, nipote del celebre pianista Emil von Sauer, che fu allievo di N. Rubistein a Mosca e poi di Liszt a Weimar, ha seguito con la famiglia l’attività del padre e si è trasferita in varie città Europee (Istanbul, Barcellona, Belgrado), fino a quando, stabilitasi definitivamente  a Lucca, in Italia, ha proseguito i suoi studi diplomandosi in “Pianoforte” presso l’Istituto “Boccherini” (Lucca) ed in “Organo e composizione organistica” presso il Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara.

Ha studiato poi musica corale e composizione con Marino Pratali e Gaetano Giani Luporini. Si è quindi perfezionata con famosi maestri italiani e stranieri (Chapuis, Radulescu, Vogel, Schnorr, Tamminga, Westerbrinck, Tagliavini, Sacchetti, Parodi, Innocenti ecc.).

Dal 1981 è stata assistente organista presso la Cattedrale di San Martino in Lucca e dal 1996 è divenuta  organista titolare della stessa Cattedrale e del Coro della Cattedrale, la Cappella "S. Cecilia". Sono 17 i CD realizzati dal coro e dedicati in gran parte ad autori lucchesi, alla cui realizzazione anche Giulia ha collaborato..

In qualità di docente ha insegnato Organo e Canto gregoriano presso il Conservatorio   "L. Boccherini"  di Lucca, pianoforte ed organo presso la scuola Diocesana di Musica "R. Baralli" e presso il Seminario Arcivescovile Diocesano.  E' stata inoltre titolare della cattedra di Organo alla Civica scuola di Musica di Capannori (LU).

Ha pubblicato diversi articoli dedicati all'organo e all'arte organaria (Informazione organistica, Bollettino Ceciliano ecc.), due fascicoli dedicati ai 30 e poi ai 40 anni della Sagra Musicale Lucchese. Ha collaborato con diversi enti, istituzioni e associazioni nella promozione di eventi culturali e concertistici, tra cui il convegno tenutosi a Camaiore nell’anno 2000 (di cui sono stati pubblicati gli Atti dall’Associazione musicale “Marco Santucci”), il Festival organistico “Città di Camaiore, la Sagra Musicale Lucchese, il Cantiere della musica. Sono state molteplici le collaborazioni con Enti e associazioni che hanno segnato eventi importanti nella sua attività artistica. Il progetto relativo a Bach, con un convegno risalente all’anno 2000, è continuato poi nel 2010 con un simposio tenutosi a Camaiore, che ha visto la presenza di personalità quali Christoph Wolff, Felix Friedrich ed altri.

Ha inciso un CD (1991/92) sull'organo della Basilica della Madonna di Pompei con musiche d'organo del periodo romantico ed un altro (2010) dedicato a Bach e agli autori del suo tempo.

Come solista ha al suo attivo un'attività concertistica di rilievo, con recitals tenuti in Italia e nel resto d'Europa, su organi famosi ed in festival e rassegne internazionali di grande prestigio. Tra i più significativi all’estero, esclusi i concerti tenuti col Coro e con formazioni cameristiche e strumentali, possono essere ricordati quelli come solista presso le cattedrali di Parigi, Bordeaux, Carcassonne, Berlino, Dresda, Sankt Gallen, Bern, Lausanne, Brig, Freiburg, Eichstatt, Ingolstadt, Immenstadt, Herford, Altenberg, Königslutter, Regensburg, Worms, Leutkirch im Allgäu, Herford, Passau, Mainz,  Wien, Salzburg, St. Blasien, Zagreb, Varsavia, Gent, Bruges, Hasselt, Tallinn; e poi in importanti chiese e sale da concerto di Istanbul, Madrid, Siviglia, Barcellona, Igualada, San Sebastian, Zumaja, Orio, Usurbil, Azkoitia, Villach, Igls, Bad Aussee, Arbois, Monaco di Baviera, Bochum, Ottobeuren, Altötting, Naumburg (St. Wenzel), Arnstadt (Bachkirche) Altenbruch (St Nicolai), Ludingworth,  Luneburg (St. Johannis), Altenburg (Schlosskirche), Osnabruck, Bad Kissingen, Reichinglausen, Hamburg (St. Jacobi), Freiberg (St. Peter), Bad Homburg (Schlosskirche), Grauhof, Erfurt, Langenfeld, Landsberg, Koln, Mindelheim,  Potsdam, Montreux, Gland, Liegi, Parnu, Mariager, Brahe Trolleborg, Haderslew etc.

in Italia: Arezzo, Firenze, Lucca, Viareggio, La Spezia,Pisa, Prato, Pistoia, Siena, Manciano (Gr) , Livorno, Rapallo, Ventimiglia, Valsesia, Cortona, Bologna, Milano Marittima, Spoleto, Ragusa, Camaiore, Bergamo, Roma, Aosta, Courmayer, Valsassina, Valsugana, Como, Lecco, Pompei, Monreale, Bari, Teramo, Fano, Ravenna, La Verna, Milano, Civezzano (Tn) , Cava de’ Tirreni, San Giovanni Rotondo, Tivoli, Vallombrosa, Venezia, Montenero (LI),Parma, Modena, Vittorio Veneto, Perugia, Città di Castello, Aprilia, Senigallia ecc.. In molte di queste città è stata invitata più volte.

 

English

“The eleventh Laurentian Festival ended with a disruptive evening with a Tuscan organist, Giulia Biagetti. A tiny lady, a figurine at the Tamburini console, endowed with an extraordinary musicality, capable of raising storms of sounds".  And again: "The program chosen by Mrs. Biagetti was one of the most stimulating we have listened to in these last editions of the Festival". This is what a critic wrote after a concert held in the cathedral of Perugia by Giulia Biagetti, who is now one of the most important Italian female organ interpreters.  In the same way, other foreign critics have expressed themselves several times, emphasizing, in their reviews, the originality of her programs and the brilliance of her performances.

Giulia Biagetti was born in Istanbul, in a family with a good musical tradition.

Giulia’s mother, Sylvia von Sauer, was the granddaughter of Emil von Sauer, famous pianist in the first half of XX century, who was pupil of Rubinstein in Moscow and Liszt in Weimar. Julia's father (from Spoleto) was a teacher (Italian literature and philosophy) in Italian Cultural Institutes abroad and he had travelled through Europe with his family. On his return to Italy, he went to live in Lucca, where Giulia continued her studies and obtained  Piano Diploma at the Conservatory "L. Boccherini" in Lucca and Organ and Organ Composition Diploma at the Conservatory "G. Frescobaldi" in Ferrara.
She studied composition with Marino Pratali and Gaetano Giani Luporini, composers from Lucca.
She has attended specialization courses under the direction of L.F. Tagliavini, M. Radulescu, H. Vogel, Michel Chapuis, Klemens Schnorr,  Arturo Sacchetti, Giancarlo Parodi, R. Saorgin etc.
In 1981 she became assitant organist in Lucca's Cathedral and from 1996 she is the official organist of St. Martin's Cathedral in Lucca and organist of the "Cappella S. Cecilia", the cathedral choir with a prestigious choral tradition which has contributed to the recording of 18 CDs dedicated to the Puccini family (a family of Cathedral organists) and other musicians from Lucca. (Ed. Bongiovanni - BO).
She has taught Organ and Gregorian chant at the Lucca Conservatory of music, Lucca Diocesan School of Music and Organ at the City school of Music of Capannori. She has published various articles on the problems of the organ and organbuilding (Informazione Organistica, Bollettino Ceciliano).
She has taken part in various concerts as accompanist and basso continuo; as organ soloist she has given many concerts in Italy and other European countries. Several times she had the honour of representing Italy on special occasions such as the 900th anniversary of the Croatian Church in Zagreb in 1994 and at a festival entirely dedicated to women organists from all over the world in the Passau Cathedral in 1997.
Since 1996 she is art director of the Camaiore Organ Festival, where she has promoted the music of the authors of baroque era, particurarly J.S. Bach and, in year 2000, a series of conferences and studies about J.S. Bach and his time - J.S.. Bach 2000). The same projet continued in year 2010 with a symposium with Cristoph Wolff, Felix Friedrich and others.
Her programs are often dedicated to particular authors or specific themes. She often presents in Italy music of the tradition of Lucca’s Province.
She is art director of the Organ Vespers in  Lucca’s Cathedral, artistic consultant for the”Sagra Musicale Lucchese” and for the “Cantiere della Musica”,  President of the Association "Marco Santucci” in Camaiore" and art director of the "Camaiore Organ Festival".
She has recorded a CD of romantic organ music (Pompei Sanctuary 1991, Ed. Bongiovanni - BO)  and another (2010) dedicated to the authors of the time of Bach (with Camaiore Organ Festival Association).
Some places of her concerts: Cathedrales of Paris (Notre-Dame), Bordeaux, Carcassonne, Arbois, Sankt Gallen, Bern, Lausanne, Brig, Freiburg im Breisgau, Eichstätt, Herford, Altenberg, Mainz, Magdeburg, Worms, Salzburg, Passau, St. Blasien, Zagreb; and in other famous church and festivals: Madrid, Sevilla, Barcelona, Igualada, San Sebastian, Zumaja, Villach, Innsbruck, Bad Aussee, Munchen , Potsdam, Bochum, Ottobeuren, Altötting, Bitburg, Naumburg (St. Wenzel), Arnstadt (Bachkirche) Altenbruch (St. Nicolai), Lüdingworth, Lüneburg (St. John), Altenburg (Schlosskirche), Hamburg (St. Jacobi), Freiberg (St. Peter ), Bad Homburg (Schlosskirche) etc..
In Italy: Arezzo, Firenze, Lucca, Viareggio, La Spezia, Pisa, Prato, Pistoia, Siena, Manciano (Gr), Livorno, Rapallo, Ventimiglia, Valsesia, Cortona, Bologna, Milano Marittima, Spoleto, Ragusa, Camaiore, Bergamo, Roma, Aosta, Valsassina, Valsugana, Como, Lecco, Pompeji, Monreale,Mistretta, Ragusa, Bari, Teramo, Fano, Ravenna, La Verna, Milano, Trento, Cava de 'Tirreni, San Giovanni Rotondo, Tivoli, Vallombrosa, Montenero (LI), Parma, Modena, Vittorio Veneto, Perugia, Città di Castello, Aprilia, etc..     
 
 

​Curriculum: Italiano / English

stemma sauer von aichried.jpg
Lo stemma di famiglia dei
Sauer von Aichried